image3

CHI È IL NOMINEE DIRECTOR?

È la persona che agisce come amministratore non esecutivo nel consiglio di amministrazione di un'impresa, per conto di un'altra persona o impresa come una banca, un investitore o un finanziatore. Inoltre, è un soggetto che presta il suo nome ad un non residente come fiduciario nel consiglio di amministrazione di una società offshore in quel paradiso. In genere non vi è alcun obbligo di partecipazione azionaria per l'amministratore candidato, ma, se lo statuto di una società impone una qualificazione azionaria, lui o lei devono ottenerlo entro il periodo specificato. Alcune giurisdizioni consentono ad una società di essere nominata amministratore designato di un'altra società. In questo caso viene chiamato anche straw man.


Il Nominee Director adempie a tutti gli obblighi amministrativi della Società, facendo in modo che il reale beneficiario sia libero da tutte le incombenze burocratiche e dal mostrare il suo nome nei pubblici registri. Il nominee director firma atti della Società, ma non ha potere esecutivo, quindi non può prendere alcuna iniziativa se non dietro precise disposizioni del reale beneficiario.



PERCHÈ AVERE UN NOMINEE DIRECTOR?

Perché  avere dei Nominee ?

Usando un Nominee Director e/o un Nominee Shareholder ("Direttore e Azionisti Incaricati/Nominati/Fiduciari") è possibile:

  • avere totale privacy ed evitare di rendere visibile il proprio nome come amministratore o azionista di una Società. Al posto del proprio nome sarà visibile il nome dei nominee;
  • impedire alla concorrenza di sapere quello che si sta facendo con una nuova società;
  • tutelare i minori e i soggetti diversamente abili;
  • impedire la pubblicazione del proprio nome e del proprio indirizzo, per proteggersi da aggressioni o ritorsioni da parte della criminalità (sequestri, minacce, etc..)
  • proteggere beni in caso di divorzio, oppure da possibili futuri creditori.

Necessità dei nominee directors e/o shareholders

Come non-Residente in molti paesi sarà piuttosto difficile convincere qualsiasi istituto bancario Britannico o Irlandese ad accettare la propria richiesta di apertura di conto corrente, poiché le banche di questi Paesi hanno linee guida severe su chi può accedere ai servizi bancari, chi può avere un conto corrente aziendale e a quali condizioni. 

A differenza di alcuni stati le Banche non sono interessate solo a depositi o a proporVi investimenti, ma soprattutto a investire su di Voi e sulla vostra attività! 

In molti stati, se la Vostra attività produce, la Banca sarà felice di fornirVi linee di credito, a prescindere dal vostro ''rating''. 


Ad esempio una società Britannica con anche solo un azionista non residente nel Regno Unito riceverebbe un immediato  rifiuto dagli istituti bancari Britannici, dovuto all'alto rischio di affidabilità dei clienti (lo stesso discorso non vale in questo caso per l' Irlanda, in cui risultano essenziali le verifiche preliminari della nostra Società e la nostra  "introduction", a titolo di garanzia per la banca stessa). 

Quindi, nonostante non ci siano restrizioni legali all'apertura di conto correnti bancari a società con direttori o azionisti non residenti in alcuni territori, le istituzioni finanziarie preferiscono normalmente non rischiareproprio per l'inaffidabilità finanziaria di alcuni Paesi Europei e non, a meno che non siano già presenti rapporti con istituti bancari del territorio che abbiano uno storico della condotta finanziaria del richiedente.

Per risolvere questo problema e legittimare le richieste dei non residenti sarà necessario avere dei nominee (direttori e azionisti), al fine di ottenere la garanzia dell'apertura di un conto corrente e tutti i numerosi vantaggi e privacy che ne conseguono.


I servizi di Nominee non servono solo a tutelare la privacy, ma come assoluta garanzia alla Banca della Vostra affidabilità e del Vostro Buon Nome.


La nostra società si occuperà, attraverso professionisti ed organizzazioni legittimate*, di verificare che la documentazione dei beneficiari e i moduli di richiesta siano congrui alle leggi vigenti e alle politiche interne dell'istituto bancario d a cui vorrete rivolgerVi e che Vi permettano effettivamente di ottenere il conto che necessitate (leggi statali e politiche bancarie interne sono ambiti molto dinamici).

image4